Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ed è così il mio cuore: dorme rannicchiato, poi scatta all’improvviso e quasi mi spaventa con la sua troppezza.

Venerdì, 14 settembre 2012 @08:49

"Quando ti ho visto nella pioggia del mattino
dalla finestra dell’albergo, mentre correvi sul molo per prendere la barca,

avevi i tuoi famosi pantaloni color arancio,
che in realtà sono color albicocca
e la barca ha oscillato un attimo
quando sei salita a bordo.

Stavi andando a lavorare
con il tuo zaino e il tuo notes,
e i tuoi capelli grigi e ricci
che quand’è umido scattano a molla,
sembrano pagliette color alluminio.

Ed è così il mio cuore, ho pensato –
Dorme rannicchiato dentro di me,
poi scatta all’improvviso e quasi mi spaventa
con la sua troppezza."

(Tony Hoagland)

Vibrazioni.

I versi di oggi sono tratti dall'antologia "The Best American Poetry 2008", Scribner. La traduzione, imperfetta ovviamente, è mia. Leggeteli in inglese, basta cliccare in alto a sinistra, su Lisa globish: mi piace "muchness", che è anche il titolo della poesia, quella meravigliosa "troppezza" di certi momenti, di improvvisa felicità raggiunta.

Ricordatevi che iscrivendovi a Twitter potete avere ogni mattina il mio Buongiorno in diretta; e, qualche volta, come ieri, una foto: piazza Unità con l'acqua alta, di notte sotto la pioggia... Troppezza felice e bagnata.

23 commenti

una a caso | Mercoledì, 19 settembre 2012 @20:26

qui ci sarebbe qualcosa da cancellare mi sembra

LISA | Sabato, 15 settembre 2012 @10:06

"Gli opposti si attraggono. Poi la situazione precipita". Era un mio Buongiorno di giugno, ma è anche una battuta: la situazione può precipitare molto piacevolmente...

http://www.lisacorva.com/it/view/798/

annetta | Venerdì, 14 settembre 2012 @20:57

gli opposti si attraggono di brutto ma spesso e volentieri si scontrano; chi si somiglia si piglia altrettanto facilmente ma poi spesso e volentieri finisce in noia. Non e' l'attimo dell'incontro che fa la differenza, ma il lungo periodo...ma non pensarci adesso, su, prendila "alla bersagliera"...

Lady Chatterley | Venerdì, 14 settembre 2012 @19:28

riflessione sul prozac: consigliato ai signori con problemini prostatici e non solo quindi non adatto a unaacaso. Con la fisica ci andrei piano visto che il corpo umano è un concentrato di chimica e fisica e che i poli opposti si attraggono è accertato. più che mai se pensiamo alle pile.peccato che si scarichino dopo un certo tempo d'uso.
A proposito di prozac il mio pensiero vaga sugli ultrasessantenni che incuranti dello stato di salute della loro cara ma vacillante prostata impalmano intrepidi giovani e intrepide signorine + giovani delle loro figlie.

prozac | Venerdì, 14 settembre 2012 @18:27

succede in fisica nella vita reale è un pò diverso ...

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @17:11

sono più tranquilla, la consapevolezza che debba andare come deve andare l'ho trovata. se mi chiederà conferma x l'appuntamento dirò no al ristorante, passeggeremo e faremo aperitivo, vediamo. è un pò diverso da me, l'ho visto subito appena mi ha parlato. secondo voi chi si somiglia si piglia o gli opposti si attraggono?

Delusa | Venerdì, 14 settembre 2012 @14:52

Paola: tranquilla andrà tutto bene. Il ristorante sarà pieno di gente e se vedi che la cosa non fa per te, puoi sempre evitare la passeggiata.
In bocca al lupo

lia.mo | Venerdì, 14 settembre 2012 @13:25

Ciao Lisa, bella la poesia di oggi, in particolare l'ultima quartina sembra fatta proprio per me....io ho la valvolina dell'aorta nuova da quasi due anni....e quanto metto la mano sul cuore fa rumore dentro, come il cuore della poesia....Ciao ciao e buon fine settimana :-))

saretta | Venerdì, 14 settembre 2012 @13:18

elisa | Giovedì, 13 settembre 2012 @21:06 Per "una a caso" alias "canc" alias "qualcuno mi noti": il Prozac non ha funzionato vedo... Ma non desistere, vai avanti...magari non (ci ) inondare con la tua solita amarezza che altro non è che un modo per farsi notare...
E aggiungo di mio: perché fai così? Sei inutilmente fastidiosa e Bastian contrario senza intelligenza. E allora perché? Sei sei una donna risolvi i tuoi problemi, se invece sei un uomo solo e sciocco affidati alla tv o torna da mamma ma più di tutto smettila di sfinire, per favore...

Giusy | Venerdì, 14 settembre 2012 @13:16

Già che ci sono..Paola, ti ho seguita passo passo e mi è piaciuta l'idea vincente della barchetta però Annetta non ha tutti i torti. Un passo alla volta, in zona centrale e ben frequentata. Ciao! e complimenti per aver centrato il "bersaglio".

Giusy | Venerdì, 14 settembre 2012 @13:13

Mi è piaciuta tanto l'immagine della donna dal volto - suppongo ancora fresco - sotto i bei capelli grigi che salta agile ma un po' pesante sulla barca e l'emozione ben descritta dal poeta. Cicero pro domo sua? forse...

canc | Venerdì, 14 settembre 2012 @13:05

,,,,,vista la troppezza sono contenta di aver detto quello che ho detto ieri ed essere fuori dal coro .

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @12:21

io vorrei essere spensierata perchè questa è la mia natura però ho paura.. le sensazioni non sono poi così positive e ho paura, quella fottuta paura di legarmi affezionarmi e restare delusa. e poi uffa perchè il ristorante argentino? :( (quante paranoie, sono la donna dei complessi e never happy..)

domo | Venerdì, 14 settembre 2012 @12:12

@ Paola: cara Paola, come mi avevi risposto? "Magari non interessa... " Dalla reazione e dall'invito mi sembra tutto il contrario... Ti auguro un sacco di sorrisi e momenti belli! E fai sempre ciò che è naturale e semplice per te

Francescachesisposa | Venerdì, 14 settembre 2012 @11:27

E' bellissima la tua barchetta... E' piccola ma grande! Comunque vada non avrai mai il rimpianto di non averci provato ed è una grande cosa! Meglio rimorsi che rimpianti, sempre! Se non l'avessi sempre pensata così, non credo che sarei Francescachesisposa ma Francesca e basta!

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:48

e comunque scusatemi. sono un'imbranatona in amore. poi dopo il mio ex e dopo 3 anni dalla mia ultima storia faccio veramente fatica ad affidarmi a questo tipo di emozioni e situazioni. scusate se vi stresso!

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:33

la barchetta recitava così.. di solito i messaggi arrivano in bottiglia questa volta è una barchetta che lo porta a te. è bello poter condividere parte del viaggio con te, buona giornata e piacere, io comunque sono paola.. nr. di cellulare scritto a matita leggero e un pò nascosto e firma. alla faccia dell'osare eh! :o non so più se ho fatto bene però ad averglielo dato, uffa, perchè sono così insicura, accidenti a me!

LISA | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:27

Che dire, Paola? Sei come nella poesia di oggi: troppezza! Il cuore ti ha spaventato. Ma è bellissimo, no? Accetta e vai! (Ma prima raccontaci, se puoi e vuoi, cos'avevi scritto, su quella barchetta...).

annetta | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:26

brava! proponi aperitivo, che puoi scappare quando vuoi e mettiti d'accordo con un amicache ti telefoni ad una certa ora per darti leventuale aggancio per andartene se butta male. Ma giusto x precauzione.... vaaaai! buona giornata!

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:19

si donne, è successo, ho preso coraggio ed è andata. è di battipaglia lui.. si è lanciato subito e per una come me forse questa cosa non è il massimo, nel senso che sono in seria difficoltà e non so a questo punto più cosa fare. mi ha invitato domenica al ristorante argentino e a fare una passeggiata.. la seconda ci sta ma la prima mi sembra un pò troppo per due sconosciuti! Ditemi la vostra, vi prego..

Francescachesisposa | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:05

Barchetta consegnata, 2 chiacchere, un numero... Un invito! Che bello, Paola!!! Avere paura è normalissimo ma non scappare ora che hai fatto tanta strada!!! Siete un arcobaleno nella grigia Milano!

LISA | Venerdì, 14 settembre 2012 @09:04

Paola, ho capito bene? Barca-messaggio consegnata allo sconosciuto?

Paola | Venerdì, 14 settembre 2012 @08:56

questa è assolutamente mia! buongiorno lisa, buongiorno a tutti!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.