Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

La luce del giorno filtra intorno alle tende di velluto azzurro, smerlettandone i bordi.

Martedì, 25 settembre 2012 @09:46

"La luce del giorno filtra intorno alle tende di velluto azzurro, smerlettandone i bordi".
(Trudi Kanter)
Autunno. Che voluttà poter rimanere a casa. Voluttà: una parola antica come quella luce che ricama il bordo delle tende. E in questi primi giorni d’autunno desidero solo un plaid, una tazza di tè, un libro, e una finestra di morbida luce settembrina.

La tazza di tè (o caffè) ce l'avete, per il mio libro dovete ancora aspettare… Fino al 9 ottobre. Io intanto sto leggendo "Ragazze, cappelli e Hitler" di Trudi Kanter (e/o), da cui ho sfilato la frase di oggi: la storia vera di una giovane donna (una modista, una stilista di cappelli, mestiere chic ormai dimenticato) che nella Vienna appena invasa da Hitler lotta per difendere la sua vita, il suo futuro, il suo amore. Trudi era ebrea e riuscì a fuggire con suo marito: il libro è dedicato a lui, e porta dentro quella luce soffusa di tende di velluto e di cappelli d’antan.

5 commenti

LISA | Martedì, 25 settembre 2012 @13:36

Anche la luce grigia può essere morbida, vero, lia.mo?

lia.mo | Martedì, 25 settembre 2012 @13:33

Ciao Lisa, il buongiorno di oggi sembra fatto apposta per il tempo grigio che c'è oggi a Torino, e così pure il tuo commento, ciao alla prossima, Lia.

LISA | Martedì, 25 settembre 2012 @13:32

Nura, un tempo Lunì, che bello rileggerti! Ma Nura come Noor, che se non sbaglio in arabo vuol dire luce? Se è così, in perfetta luminosa sintonia con il Buongiorno di oggi. (Io, a proposito, l'ho spedito come augurio a un'amica che compie oggi gli anni: lo sapete che potete mandare i Buongiorni, ma sì, al plurale, come link via mail?)

Nura | Martedì, 25 settembre 2012 @12:28

Comprerò sicuramente questo libro, come molti dei tuoi buongiorni cara Lisa (ma si dirà, buongiornI?) e dopo corro a prenotare il tuo alla ormai ex Melbook e se riuscirò, prometto, verrò anche a Roma a vederti.. sempre che tu non venga a Firenze, sarebbe un sogno ;)
Che tu ci creda o no, forse senza di te non mi sarei innamorata così forte.
In realtà io sono Nursi (il mio nome è Nura e Nursi è un nomignolo che mi danno le mie amiche) ma un paio d'anni fa commentavo qui come Lunì, la ragazza che viveva da sola innamorata del suo compagno di classe biondo ;)
Sono sempre io, non me ne sono mai andata!
Comunque, la trama del tuo libro mi ispira già, è "roba mia", io che son cresciuta prima senza, poi con Facebook e anche io preferisco di gran lunga un paio d'occhi languidi a un'emoticon in chat..
Mentre questo qui, "Ragazze, cappelli e Hitler" lo aggiungerò alla mia collezione di libri sul Nazismo, Fascismo e Olocausto personale.. :)
un abbraccio.

una a caso | Martedì, 25 settembre 2012 @10:19

...troppo presto per un plaid e una calda tazza di tè qui a roma sono sicura che il tuo libro lo leggeremo al sole sul terrazzo ....le ottobrate romane sono famose per il loro tepore .

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.