Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ultimamente mi sveglio felice.

Venerdì, 12 ottobre 2012 @08:34

Ultimamente mi sveglio felice. Ultimamente mi sveglio in libreria. Ultimamente mi sveglio recensita sui giornali. E peonia di carta su un comodino, su una scrivania, incartata per un regalo, fotografata insieme a uno smalto blu o a un mazzo di rose. Ultimamente mi sveglio in mano a qualcuno che mi vuole bene. Ultimamente.

Voi, se mi comprate, se mi regalate, se mi portate a casa, scrivetemi: è emozionante sapere in quale libreria, in quale città; se mi regalate, e a chi. O se mi avete ricevuto in regalo. Ultimamente mi sveglio felice: in libreria, e spero insieme a voi, piccolo talismano di felicità.

15 commenti

Gra | Martedì, 16 ottobre 2012 @10:09

Ho comprato ieri il tuo libro,ad una Feltrinelli di Napoli :) non vedo l'ora di iniziarlo!

LISA | Lunedì, 15 ottobre 2012 @10:25

Grazia: wow! Sei la prima lettrice che mi legge non di carta... Emozione! Che effetto fa?

LISA | Lunedì, 15 ottobre 2012 @10:11

Trex: certo che mi ricordo. E spero di essere, per te e per chi mi porterà a casa, "un libro che fa venir voglia di riabbracciare se stessi attraverso gli altri". Parole preziose e calde come un maglione.

LISA | Lunedì, 15 ottobre 2012 @10:05

Patrizia fiorista: che bello essere un passaparola tra amiche! Un peonia grazie.

LISA | Lunedì, 15 ottobre 2012 @10:04

Patrizia della Stazione Rogers, ho letto la tua mail struggente in una Trieste bagnata di pioggia e di sogni. Mi ha molto commosso, mi hai molto commosso. Grazie.

una a caso | Lunedì, 15 ottobre 2012 @09:46

...qui tuoni ,fulmini e saette ....please mandaci un buongiorno felice come i tuoi risvegli grazie ciao

patriziarogers | Sabato, 13 ottobre 2012 @23:05

Ciao Lisa, purtroppo poi sul treno non c'era copertura e il commento è arrivato monco. Il libro l'ho letto tutto nel tragitto Milano-Trieste, grazie alla ridda di emozioni e sentimenti provocati dalla lettura ho scritto una poesia che ho inviato via sms a "lui", quello che non c'è più ma c'è ancora in quanto è difficile tracciare un confine e non oltrepassarlo più. Perché in effetti sono una che dorme sempre con due cellulari sul cuscino, e talvolta ruba lo smalto blu a sua figlia, e alla fine del libro è stato difficile non piangere o meglio, piangere senza farsi notare dagli altri passeggeri del treno. Al termine del viaggio sono arrivata a Trieste Centrale e non sono andata verso il molo Audace, dove andavamo sempre, ma sono ritornata piano con il mio trolley verso una casa silenziosa, e l'asfalto era tutto lucido di pioggia e di sogni infranti.
Grazie Lisa, hai scritto un bel libro.

patriziarogers | Sabato, 13 ottobre 2012 @20:41

buonasera Lisa, sto tornando da Milano in treno, ho comprato il tuo nuovo libro alla Feltrinelli in stazione...e arriver

Trex | Sabato, 13 ottobre 2012 @17:49

Non so se ti ricordi di me, sono la ragazza che un giorno hai riempito di gioia "rubando" una mia frase postata qui, per scriverla su quel magico giornale, come commento alla poesia del giorno, precisamente il 4marzo 2010. Non commento più da quell'anno, ma ho sempre letto ogni buongiorno. Ieri sono scesa in Feltrinelli, quella incastonata nella galleria di piazza duomo ed è li che ti ho comprata. Ora ti scrivo per dirti che il mio nome è Benedetta, è il nome che ha scelto mia madre e che non mi è mai piaciuto. Io ho sceltoTrex, cosi mi firmo, cosi mi chiamano, cosi mi cercano e trovano solo le persone che mi conoscono davvero. E penso che sia buffo, allontanarsi, perdersi e poi riconoscersi e ritrovarsi, tra le pagine di un libro che fa venir voglia di riabbracciare se stessi attraverso gli altri.

Aminta | Venerdì, 12 ottobre 2012 @18:56

comprato in una città piccola e povera; così è stata catalogata da unbrutto riccopotenteignorante personaggio. Bel romanzo, lo leggo tra una pausa e l'altra, lo tiro fuori quando posso. Prosa e poesia che fanno tutt'uno, o quasi che non si oscurano a vicenda anzi brillano di luce comune (o quasi). Anch'io ho due nomi.

SilviaM | Venerdì, 12 ottobre 2012 @18:47

Torno qui dopo tanti mesi (eri ancora rosa) e trovo un nuovo libro! Di nuovo le coincidenze, come la prima volta che ti ho "incontrata".Copertina accattivante, amo le peonie. Auguri Lisa.

Grazia | Venerdì, 12 ottobre 2012 @18:40

Lisa, il tuo libro è nel mio iPad . Non vedo l'ora di iniziarlo.
Buon fine settimana!

patri fiorista | Venerdì, 12 ottobre 2012 @13:58

Ciao Lisa, domani ultimo weekend libero prima della tirata della ricorrenza dei morti, vado in montagna con le amiche a cercare funghi e castagne,ovviamente ti porto con me, e ho preso un altra copia da lasciare alle amiche che se la passeranno. Un abbraccio boscoso Patri

silvana | Venerdì, 12 ottobre 2012 @13:19

Sei unica! i tuoi "buongiorno" sono boccate di ossigeno che mi aiutano ad affrontare le giornate! il tuo libro si deve acquistare solo per il titolo!

monica | Venerdì, 12 ottobre 2012 @09:03

comprata, portata a casa, tenuta sul comodino, sottolineata, e diffuso il passaparola alle amiche... grazie!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.