Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Io, le scarpe giuste, le recensioni twizy e le prime presentazioni.

Sabato, 27 ottobre 2012 @20:48

"C'è la poesia di un molo ventoso. C'è una giovane donna che aspetta un uomo conosciuto su Fb, e "c'è il bisogno che tutti abbiamo di sperimentare e rischiare l'ignoto", scrive Lisa Corva in "Ultimamente mi sveglio felice": la letteratura, dice, ci insegna che nulla è come appare. E che la forza del nuovo sta che non ci sono ancora caselle mentali pronte ad accoglierlo".
Comincia così la recensione del mio libro, a firma di Fiona Diwan, su Io Donna in allegato oggi con il Corriere della Sera; una recensione surreale e divertente, perché sono nella pagina delle automobili, e la pagina è in realtà dedicata... alla Renault Twizy. L'auto elettrica del futuro, a quanto pare. Lisa Twizy, insomma!

Mi piace vedere come il mio libro viene letto, trasformato e "twizzato" (non esiste, lo so, ma mi piaceva inventare parole nuove, come Frida Kahlo con "io ti cielo", ricordate?).
Ad esempio sulla Gazzetta di Mantova, a firma di Tina Guiducci: "Come regola i battiti del cuore una ragazza dell'era 2.0, il nome improbabile che salta fuori molto in là, le unghie blu, due cellulari per compagni di letto e un numero imprecisato di paillettes smarrite per incuria (che è poi lungimiranza, Pollicino docet? Come tutte le ragazze prima e dopo di lei: cercando segnali, interrogando aruspici, tentando di trasformare fascinazioni in possibili amori? Che importa se al fruscio della carta da lettera si è sostituito il bip degli sms, se il molo ventoso non è il teatro del primo bacio, se, insomma, ciò che è non è ciò che dovrebbe essere? Quando meno te lo aspetti, il cuore accelererà il suo ritmo e ogni cosa andrà a posto. L'amore, come la poesia e il glitter, è potente. La copertina è strepitosa".


E infine Gioia, a firma di Erica Arosio: "Se hai la scarpa giusta puoi arrivare dappertutto, anche da quell’uomo meraviglioso incontrato su FB... Puoi farcela, perché sei romantica, perché le paillettes di cui è intessuta la tua vita e che semini, illuminano la strada. La vita della ragazza dalle unghie blu che scopriamo, profumo dopo profumo (crea essenze distillando fragranze di emozioni) è un subbuglio di leggerezza, citazioni, poesie che, come petali in un giardino di primavera prima o poi ti cadono addosso. Basta avere l’accortezza di non scostarsi. Romantico".

Recensioni twizy a parte, avete voglia di incontrarmi? Le prime presentazioni saranno:
A Roma mercoledì 7 novembre, alla libreria Arion di Palazzo delle Esposizioni, via Milano 15/17. Ore 18.30. Con nail bar Chanel per dipingersi le unghie di blu, se volete provarci anche voi...
E a Milano giovedì 8 novembre, nell'atelier della mia stilista preferita, Colomba Leddi, via Revere 3 (MM Cadorna; il sito è http://www.colombaleddi.it/index2.html ). In mezzo ad abiti e cappotti. Sempre alle 18.30. Dress code: unghie blu.

4 commenti

Lis@ | Lunedì, 29 ottobre 2012 @09:51

Ti aspettiamo anche a TS!!

Mmabutterfly | Domenica, 28 ottobre 2012 @19:01

Mi piacerebbe incontrarti a Bologna!

Arnie | Domenica, 28 ottobre 2012 @02:33

Buonasera Lisa.
Ci vedremo a Milano se tutto va bene!

Un abbraccio e buonanotte!

Lilabella | Sabato, 27 ottobre 2012 @22:05

Ho commentato prima e non avevo letto qui! Lisa ma questa libreria sta dentro il palazzo? Io mercoledi sono incasinata con il lavoro ma spero davvero di liberarmi. Anche se ora non mi dipingo piu' le unghie di blu mi piacerebbe davvero rivederti. Lisa volevo dirti che sto rileggendo Il giunco mormorante della Berberova e che sei tu per me a rappresentare la no man's land! Leggerti per me e' bellezza e liberta'.. :)

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.