Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice.

Venerdì, 16 novembre 2012 @08:05

"Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice".
(Tom Robbins)
Basta non dimenticare il bambino che è in te.

Come ogni venerdì, Friday Lisa: trovate la frase dello scrittore americano (tratta da "Natura morta con picchio", che fu un bestseller negli anni Ottanta) anche nella parte globish del sito. Vi ricordo che, per ricevere il Buongiorno in diretta ogni mattino, basta iscriversi a Twitter e Facebook (ho appena attivato gli "aggiornamenti").

Ma vi ricordo soprattutto la presentazione di venerdì 23 a Firenze , dove, alle 18.30, il profumiere Sileno proverà a ricreare il profumo di "desideri sospesi" del mio libro, nel suo laboratorio olfattivo Aquaflor . Per vedere l’invito basta cliccare su "Il mondo di Lisa". Ma non serve stamparlo; vi aspetto!

17 commenti

Lilabella | Lunedì, 19 novembre 2012 @23:20

Simona grazie per i tuoi saluti e per i tuoi apprezzamenti su noi. Che dire..la Lisa era fantastica, veramente una scia di luce, e noi forse riflettevamo questa luce. Ti salutero' di sicuro Claudia. Un soffio per te (quanto mi riporta in la' con gli anni questo saluto).

LISA | Domenica, 18 novembre 2012 @19:24

E' vero, Elizabeth von Arnim era, anche lei, un'Elisabetta! "Il circolo delle ingrate" mi è molto piaciuto (Bollati Boringhieri come tutti i suoi libri, per chi volesse provare a conoscere questa leggerissima e ironica scrittrice di inizio Novecento). Invece l'esilarante "Diary of a provincial Lady", di Lady Delafield, perde molto in traduzione. Peccato.

Simona | Domenica, 18 novembre 2012 @11:50

Auguri Lisa, anche se in ritardo, per la tua Elisabetta. E a proposito di Elisabette: sto leggendo la Von Armin col Circolo delle ingrate e mi sta piacendo molto. Delusione invece per la Lady di provincia preso in biblioteca .... non l'ho finito. Grazie Lila per gli auguri di oggi: ho visto la foto della presentazione romana e siete davvero un bel trio insieme all'autrice, salutami anche Claudia. Lisa, cosa pensi di Book City oggi a Milano? la Kermesse libraria al Castello Sforzesco e dintorni.

Giusy | Domenica, 18 novembre 2012 @11:00

...forse c'era il criptodesiderio di restare anonima!

Anonimo | Domenica, 18 novembre 2012 @10:58

... troppo tardi per il buon onomastico! Adesso capisco perché le michette sono chiamate anche rosette... sono andata a vedere la vita di questa Santa, aureola ben meritata e non è cosa da poco...quasi quasi, la preferisco alla madre di Giovanni il Battista! (spero che nessuno si scandalizzi)

LISA | Sabato, 17 novembre 2012 @22:41

Grazie! E' vero, oggi è il mio onomastico, Sant'Elisabetta d'Ungheria, la santa del miracolo del pane ai carcerati trasformato in rose per non farsi scoprire dalle guardie... E' l'onomastico in cui mi festeggiava mia nonna, e per me sa ancora di marrons glacés, un dolce zuccherino di novembre. Oggi ho festeggiato con un marron glacé, appunto, una nuova intervista/recensione (su Tu Style in edicola questa settimana), e un'intervista che è andata in onda oggi e che potete scaricare da lunedì, su Radio24: http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?dirprog=Il%20cacciatore%20di%20libri

Lilabella | Sabato, 17 novembre 2012 @22:12

Beh, allora buon onomastico Lisa!

heidi66 | Sabato, 17 novembre 2012 @19:11

Buon onomastico Lisa!

Stefania che scrive da Roma | Sabato, 17 novembre 2012 @16:50

Lila proprio ieri ti ho mandato una mail... ciaooo!

Lilabella | Venerdì, 16 novembre 2012 @22:17

In bocca al lupo a Simona Pasionaria per la sua presentazione e per la sua iniziativa!

Lilabella | Venerdì, 16 novembre 2012 @22:04

L'infanzia e' una condizione che bisogna sentire dentro di noi. Quella condizione un po' pascoliana che ci porta a volte a sentirci bambini o comunque a ricordare alcune cose di quando eravamo bambini. Lisa, la Giusy mi ha scritto e ci siamo scambiate i cellulari. Ora manca un cenno di Stefania che scrive da Roma e di chi volesse unirsi a noi. Mi piacerebbe proprio un incontro peonia (come lo ha chiamato Giusy). Speriamo presto!
p.s. anche io non sono registrata su Facebook e su Twitter, quindi ti leggo qui ;)

LISA | Venerdì, 16 novembre 2012 @21:24

Ma certo, Paola, che li puoi leggere qui i Buongiorno! Anche perché su Twitter e su Facebook metto solo l'incipit, poi bisogna comunque venire qui sul blog. Dove vi aspetto, ogni giorno.

paola | Venerdì, 16 novembre 2012 @20:33

nonostante la mia eta' mi sento un eterna adolescente e..........non mi vergogno !se nonm i iscrivo a twitter o facebook posso leggerli qui vero i tuoi buongiorno?sono un po imbranata col pc

LISA | Venerdì, 16 novembre 2012 @16:25

A me piace quello che sta facendo Simona pasionaria: cercare di salvare un angolo d'Italia (in questo caso un castello) abbandonato. E sarei molto curiosa di vedere la famosa scarpina di Beatrice d'Este: una shoe addicted del Rinascimento.

Simona Pasionaria | Venerdì, 16 novembre 2012 @13:11

Ciao Lisa, autunno tempo di presentazioni librarie. Nel farti gli auguri per quella fiorentina, approfitto per promuovere quella del mio libretto dedicato al castello di Cusago che si terrà domenica 18 alle 15.30 al castello di Vigevano per la VII Giornata della Storia con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali. Il libro racconta in "commedia" le imprese dei castelli di Milano (Sforzotto) e Vigevano (Gevanello) per salvare il castello malridotto di Cusago (Cusaghino) località dove ho abitato, ma anche della sua storia particolare storia. Ho scritto questo libretto, illustrato coi disegni del consorte, per destare l'attenzione sul castello cusaghese, residenza di Ludovivo il Moro, da anni in stato di grave incuria e degrado che è esattamente la copia in piccolo di quello milanese. A Vigevano con me ci saranno alcuni attori che leggeranno tre capitoli e Sforzinda con le danze rinascimentali. Si potrà anche visitare il mueseo della calzatura per vedere la scarpina di Beatrice d'Este. Grazie Lisa per questo spot. www.castellifratelli.it

lia.mo | Venerdì, 16 novembre 2012 @12:02

A proposito di quello che ho scritto prima, ti mando una piccola poesia che ho trovato sul sito " Coccolandia e i suoi A-mici " di Facebook, sembra fatto apposta:
"E poi capita di sentirsi piccoli piccoli.
Quasi invisibili.
Un pò di niente fuori.
E tutto, troppo, dentro."
O.
Lia
*-*

lia.mo | Venerdì, 16 novembre 2012 @11:38

Parole sante Lisa, anche a me che non ho più l'età, in questi ultimi anni, sembra di voler vivere cose che ho vissuto da piccola, una per esempio è comprarmi un peluche quando ne vedo uno che mi dice qualcosa......:-)) Ciao ciao e buon fine settimana!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.