Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E’ mattino presto e la città ha un’aria sospesa. Siamo solo io, le strade e le piazze di Firenze.

Giovedì, 22 novembre 2012 @08:34

"Salto per sicurezza il possibile caffè a 50 euro, ed esco. E’ presto, neanche le nove, e la città ha un’aria sospesa. Siamo solo io, le strade e le piazze di Firenze, senza le onnipresenti vetrine. Non piove più. Da quanto tempo non venivo qui…
L’ultima volta, credo, era un weekend romantico insieme al futuro Slicenziato, allora ancora Smanager con carte di credito, nonché neomarito. Era primavera come adesso, se non sbaglio, o forse era già estate. Faceva caldo e l’aria era profumata. Siamo andati a camminare sul Lungarno in una sera di luna. Abbiamo passeggiato nel giardino di Boboli e ci siamo seduti davanti alla fontana tonda con gli aranci ed i limoni, una fontana con le statue che sembrava una piscina".

Mi cito? Mi cito. Perché una delle scene finali di "Glam Cheap", il mio romanzo recessionista, la storia di Stella, del marito Slicenziato e di un matrimonio sotto eurostress, è ambientata proprio a Firenze. Città sospesa, per Stella, la Ragazza dallo Sguardo Prezzante.

Ho riletto le pagine finali di "Glam Cheap" e ho pensato che sarà bello tornare a Firenze domani, venerdì, con un nuovo libro: vi aspetto per creare il profumo di desideri sospesi da Aquaflor, in Borgo Santa Croce 6. Cliccate su "il mondo di Lisa" per vedere i dettagli. A presto!

E intanto, un pensiero Thanksgiving: già, perché oggi in America è la festa del ringraziamento, una festa che mi piace moltissimo, perché non è la festa del consumismo e dei regali, ma semplicemente del rendere grazie. (E bè, poi c'è la pumpkin pie, una torta speziata di zucca, assaggiata per un Thanksgiving a Boston e mai più dimenticata).

12 commenti

Lilabella | Giovedì, 22 novembre 2012 @23:03

Cara Lisa, Firenze e' una citta' che mi ha sempre affascinato. Ci vivono mia zia ed i miei cugini ma ora e' da diversi anni che non ci vado. Mi sarebbe piaciuto venire per tante cose, per rivedere te e per sniffare un po' di quel profumo in grado di ricreare i desideri sospesi..Mi piacerebbe essere un insetto (magari una farfalla) per assistere alla tua presentazione. Un sorriso a te ed ai tuoi lettori e lettrici fiorentini! Buon divertimento per domani!

lia.mo | Giovedì, 22 novembre 2012 @20:51

Grazie del pensiero Lisa, sì mia figlia è proprio così, un pò dispiaciuta e delusa dopo i vari tentativi. Io ho anche pregato per lei, ma penso che bisogna accettare quel che il cielo ti manda, e poi la speranza è sempre l'ultima a morire. Ciao e buona serata *-*

LISA | Giovedì, 22 novembre 2012 @19:28

Hermione fiorentina, a domani! E spero molte altre lettrici e lettori fiorentini... Chissà dov'è finita Nura, la ragazza che mi leggeva sul banco di scuola: spero venga anche lei.

LISA | Giovedì, 22 novembre 2012 @19:27

Tua figlia è un'aspirante madre, Lia? Regalale assolutamente il libro. Penso che si ritroverà nella storia di Emma. E spero che riuscirà a farla sorridere, almeno un po'.

lia.mo | Giovedì, 22 novembre 2012 @13:41

G razie Lisa, comprerò tutti e due, così avrò tutti i libri scritti da te. Il secondo lo regalo a mia figlia che ha già passato due volte l'estenuante trafila procreazione. Devo solo decidere dove ordinarli, poi ti dirò. Grazie comunque per i complimenti!!!

Giusy | Giovedì, 22 novembre 2012 @13:40

Adesso che ci penso...sarebbe giusto lasciare l'ottuagenario afflitto da ernia discale solo per piacer mio? Come diceva la saggia nonna di origine furlana "Giusto iera un Solo e anche lui el xe morto" Ciao Lisa!

Hermione | Giovedì, 22 novembre 2012 @13:08

Una passeggiata in centro, da sola, la mattina presto: colazione in qualche bar piccolo e accogliente, lontano dai più " citati ", cari e affollati. Sono i momenti in cui amo di più la mia città.
Solo qualche volta, al tramonto.
A domani Lisa!

Giusy | Giovedì, 22 novembre 2012 @11:50

Ci ho ripensato! Lettura piacevolissima, con una punta di amarezza... forse, non so, a me così è sembrato...

LISA | Giovedì, 22 novembre 2012 @11:47

Giusy: giusto! Per l'anello, intendo. Ma anche per il commento: "Glam Cheap" è stato ahimé il primo romanzo "recessionista"... Con un pizzico di humor.

LISA | Giovedì, 22 novembre 2012 @11:46

Complimenti a Lia poetessa. "Glam Cheap" non è un ebook (a differenza di "Ultimamente mi sveglio felice", che potete leggere su Kindle). Quindi, puoi comprare "Glam Cheap", e anche il mio primo romanzo, "Confessioni di un'aspirante madre", ordinandoli nella tua libreria di fiducia; oppure via Internet, sui siti di Amazon o Ibs; o anche semplicemente cliccando sulla copertina qui a sinistra. A tutti buone letture.

Giusy | Giovedì, 22 novembre 2012 @11:43

Non sai come mi sarebbe piaciuto fare una scappata a Firenze! ci avevo anche pensato, ma non posso lasciar solo il "mio" ottuagenario, visto che entrambi i pargoli si trovano altrove (per il momento). Lisa, l'anello che si intravede in alcune foto assomiglia vagamente a quello di Stella. Sbaglio?
Comunque, mi permetto un consiglio: leggete (o consigliate) anche il secondo libro) non solo è di piacevole lettura, ma è, più che mai, di grande attualità.

lia.mo | Giovedì, 22 novembre 2012 @11:31

Ciao Lisa, bella immagine questa di Firenze. Io, che non ci vado, saranno trent'anni, il tuo libro Glam Cheap non l'ho letto, vedo se riesco a recuperarlo da qualche parte. Notiziona: é appena uscito fresco di stampa " I poeti contemporanei" editrice Pagine N°12 dove ci sono anch'io con 10 poesie freschissime. E' un E-book. Se potessi te ne spedirei uno, ma non so come. Buona giornata e a presto.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.