Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Quel che è inciso sul mio corpo. (E cronaca profumata del mio libro che è diventato un profumo).

Lunedì, 26 novembre 2012 @09:01

"Ma più importante ancora è che nel tempo del mio corpo è inciso il contatto con la mano di mio padre, che quel giorno stringeva la mia, ed è come se il quartiere intero portasse gli stessi segni. Il quartiere ci è stato a guardare, ed è grazie a questo che mi è rimasto il ricordo… Ciò che è inciso nel corpo non scompare"
(Banana Yoshimoto)
Quel che è inciso sul mio corpo.

E dunque, venerdí a Firenze, il mio libro è diventato un profumo. Sileno, nel suo laboratorio Aquaflor, un posto davvero magico, tutto boiserie e boccette, ha scelto per ogni elemento una nota fragrante: la cera d'api e un tocco d'arancia per la cera per pavimenti, vaniglia e zucchero per la torta di mele, cuoio per i vecchi libri... Una ballerina (scelta da Sileno, profumiere un po' zingaresco che sembrava uscito da un film) spruzzava il profumo sul pubblico, nota per nota. Abbiamo votato tutti insieme, e alla fine della profumatissima serata i desideri sospesi sono finiti in boccetta. Con il nome inciso su vetro. È stato emozionante. Così come è stato emozionante vedere le mie lettrici con le unghie blu: Hermione con gli occhi blu, appunto; Nura che oltre ad avere le unghie azzurre ha portato il suo vecchio diario di scuola con i Buongiorno che aveva incollato, settimana dopo settimana; chi mi ha portato in regalo una limetta per unghie glitter e blu, chi è venuta con delle scarpe da collezione e chi è venuta con unghie blu addirittura da Assisi... Presto le foto sul blog.
Io sono ripartita da Firenze con la boccetta dei desideri sospesi in valigia (cosa succederà quando la aprirò?), e dopo aver rivisto uno dei miei quadri preferiti di Artemisia, la pittrice seicentesca che amo tanto (lo raccontavo anche nella bella intervista che è uscita sul Corriere Fiorentino, ovvero il Corriere della Sera edizione fiorentina). E per profumata coincidenza, Artemisia mi aspettava proprio accanto ad Aquaflor, a Casa Buonarroti: dove, sul soffitto, c'è la sua Allegoria dell'Inclinazione, inclinazione artistica e creativa ovviamente... Ovvero una giovane donna bionda, vestita di drappi azzurri, sulle nuvole, con una stella lucente accanto ai capelli. Chissà, magari anche lei si sarebbe dipinta le unghie di blu. A tutti, un profumato lunedì.

10 commenti

LISA | Martedì, 27 novembre 2012 @09:31

Nura dalle unghie blu, Louise Glück è una poetessa americana (nata nel '43, era bellissima, tra l'altro, da giovane, capelli neri e sguardo magnetico), e i versi che ti sono piaciuti sono tratti da una delle sue poesie più belle, direi una delle poesie più sensuali della letteratura, "The Encounter". Eccoli, per chi non li aveva letti. E cliccando sul nome della poetessa, trovate gli altri Buongiorno che le ho rubato:

http://www.lisacorva.com/it/view/482/

LISA | Martedì, 27 novembre 2012 @08:35

Carla! Ma tu sei Carla che mi legge da Milano (a proposito, perché non sei venuta al reading milanese? ti aspettavo); quella della borsa "non più da bambina scappata di casa"; quella delle Piccole Donne (hai visto che ci sono, nel libro? ho seguito il tuo suggerimento). Quindi Stella rimane la tua preferita... Anche a me sta molto simpatica, è per quello che ho voluto infilarla anche tra le pagine di questo romanzo (te ne sei accorta?). Speriamo che se la stia cavando davvero, l'eroina di "Glam Cheap", e che l'eurostress non se la riacchiappi per la coda.

C. | Lunedì, 26 novembre 2012 @15:43

Dopo aver letto il libro peonia ho ordinato Glam Cheap e lo sto già finendo... È stato scritto nel 2007 ma sembra scritto adesso!

carla | Lunedì, 26 novembre 2012 @14:55

io ho terminato da poco la lettura del libro, in ordine: oltre a giovanni anche mio padre aveva letto Via col Vento ( infatti l'amore per quel film me lo ha trasmesso lui) , dei tuoi libri è quello che miè piaciuto meno ( io adoro Glam cheap!) perchè non è abbastanza ironico e Benedetta- Asmara mi sembra un po' incompiuta... anche se apprezzo l'idea di voler creare un personaggio che potesse racchiudere tutte le donne qui rappresentate nel blog.
Inoltre ho rivalutato la figura di Maria Maddalena... come profumiera.
Il libro, comunque, mi ha divertita e mim ha fatto passare ore serene !
Brava Lisa

Nura | Lunedì, 26 novembre 2012 @13:38

mi correggo, è una poesia e ora la leggo!
(ne ho un Buongiorno, quello del bacio come cera, incollato sull'armadio!)

Nura | Lunedì, 26 novembre 2012 @13:34

Il mio grazie di venerdì ritorna anche qui perchè davvero è stata una serata magica. Era partita male, umore un po' nero ma appena entrata da Aqua Flor. dove ho rincontrato tra l'altro una compagna di corso dell'anno passato, è cambiato tutto.
E' stato magico, mi ripeterò all'infinito.. poesia e profumi, leggere quei Buongiorno davanti a tutti è stato come leggerli un po' a Lui, quello a cui pensavo quando li incollavo e che adesso è lontano 1000 chilometri (in tutti i sensi).
Comunque, oltre a quello bellissimo di Salias che so a memoria, il mio vero preferito e il primo di cui ho ricordo è questo:

"Sei accanto a me; la tua mano mi accarezza il viso
come se anche tu avessi sentito –
devi aver capito, in quel momento, quanto ti desideravo.
Lo sapremo per sempre, tu ed io. La prova sarà il mio corpo".
(Louise Glück)

Oggi mi compro il libro, non c'avevo mai fatto caso che era tratto da un romanzo.
La mia bellissima amica maglione sta leggendo il libro, ti farò sapere cosa ne pensa :)
Una domanda: se vado al negozio, posso acquistare il profumo?? E' buonissimo!
un bacio Lisa :)

Elena | Lunedì, 26 novembre 2012 @10:14

Carissima Lisa, è stato un piacere rivederti e ascoltarti nella magica atmosfera incantata e profumata di Aquaflor. Una limetta glitter blue mi ha guardato da una vetrina e io non ho potuto che entrare! ultimamente... vedere glitter è pensare a te, come accade sempre ormai quando vedo una pailette o uno smalto blu! Un abbraccio grande e a presto

crissibaby | Lunedì, 26 novembre 2012 @09:49

Grazie Lisa per la risposta!Anch' io avrei voluto esserci alla creazione del tuo profumo!
Il nostro nostro corpo lo vediamo concreto, tangibile ma in realta' e' fatto della stessa sostanza del nostro pensiero.E' pura energia. Ho provato a lasciare andare le cicatrici di dolori passati che si erano fossilizzate nella mente e anche il corpo e' guarito! Provate.

Hermione | Lunedì, 26 novembre 2012 @09:42

Buongiorno Lisa: è stato un pomeriggio magico quello trascorso in tua compagnia. Complici il tuo libro e l’ambiente in cui si è svolta la presentazione, a metà strada tra un laboratorio alchemico e l’antro delle fate! Il profumo è stata una sorpresa ed è stato bellissimo poterti incontrare, dopo così tanto tempo che ti leggo, e ancora di più poterti parlare e scoprire che ti ricordavi alcuni miei commenti e le poesie di cui ti avevo fatto cenno, ( da quelle di Lucia Rivadeneyra a quelle di Gianni Rodari ). Quell'atmosfera incantata mi ha accompagnata fino a casa ed è rimasta con me a lungo. Grazie ancora e ricorda: ti aspetto per farti assaggiare il pan di ramerino!

monica | Lunedì, 26 novembre 2012 @09:30

Peccato non aver potuto assistere ed annusare! Complimenti ancora e buon profumato lunedì anche a te!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.