Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

La folla. Il freddo. La stanchezza dell’ora di punta.

Giovedì, 13 dicembre 2012 @08:45

"Rimase imbottigliata al semaforo del canale. Era l’ora di punta e c’era un fiume di gente che tornava a casa lungo le alzaie. Gente in cappotto scuro che portava valigette e borse per i laptop; gente in bicicletta… Guardò le facce mentre passavano e provò una fitta al cuore per ciascuno di loro. Avvertì la loro stanchezza dopo una giornata di lavoro, il loro desiderio di tornare a casa. E le venne in mente che stavano tutti quanti facendo del proprio meglio."
(Kathleen MacMahon)
La stanchezza dell'ora di punta.

La frase di oggi è tratta da "L’amore non ha fine", Bompiani.

9 commenti

LISA | Venerdì, 14 dicembre 2012 @09:35

Gabriella: sì, penso che per le aspiranti madri - soprattutto per quelle a cui la scienza dice no - il problema sia quello dell'identità. E della ricerca di una nuova identità. Il problema non è l'eterologa: anche qui nel blog ci sono tante donne, tante aspiranti madri, che sono andate all'estero, hanno scelto l'ovodonazione, hanno avuto dei figli venuti "dal freddo". Tante donne che hanno avuto dei bambini con la - sempre difficile - Fivet in Italia. Ma anche tante donne che hanno "attraversato il fiume" e hanno deciso di non chiedere altro alla scienza, a loro stesse, al loro compagno. È il lutto di un sogno. Ma ogni donna, ogni aspirante madre, deve trovare dentro di sé la risposta: come Emma nel mio libro, ogni donna deve scrivere il capitolo della propria storia.

LISA | Venerdì, 14 dicembre 2012 @09:29

Laura, Sex and the City dipendente: che bello rileggerti. Ė bello quando le pink girls, le amiche di Emma, aspirante madre, si affacciano sul blog. Il mio primo libro... 2005, ma sembra varie vite fa. Mi racconti qualcosa di te?

Lilabella | Giovedì, 13 dicembre 2012 @21:35

Parole sacrosante. L'impressione di aver dato tanto per poi trovarsi persi! Giornata infernale, traffico in tilt. Per fortuna c'è il tuo buongiorno Lisa (che per me è una buonanotte) che mi riconcilia con la vita e con il mondo. Grazie di esistere! :)

sei forse una maga? | Giovedì, 13 dicembre 2012 @20:55

Oggi treni in tilt metro in tilt giornata pazzesca e nn ancora finita AIUTO!!!!sono le 22 quasi!!!aiuto.baci
angie

Gabriella | Giovedì, 13 dicembre 2012 @19:59

Lisa vivo a Roma. ti scrissi anche quest'estate per il tuo libro "confessioni di un'aspirante madre." volevo leggerlo per mia sorella che non riusciva ad avere bambini. ora da mart 4 dic definitivo verdetto: non si può procedere alla fecondazione artificiale. io non ho mai cercato un bimbo per miei problemi di natura psicologica ma "sento" sulla pelle cosa significhi lo svanire di un sogno. e sì l'adozione è un gesto nobile ma non si può applicarla tout court a tutti. io stessa se me la fossi sentita avrei voluto un figlio mio dall'uomo che amavo. purtroppo oltre al lutto si sprecano le banalità della gente. ho pure conosciuto una ginecologa che definisco scorretta per pietà che proponeva l'eterologa a malaga alla stessa stregua di comprare un abitino lì, in spagna. penso anche che pure in due si possano fare tante cose come il garbato bel film di virzì illustra ma per mia sorella ora è il momento di una nuova ridefinizione disè come donna e come compagna. scusa questo sfogo ma so che tu puoi capire. e sento che dalla tua cognizione del dolore ne hai tratto motivo per essere una donna ancora più creativa amorosa gentile (ti seguo sai in silenzio da vari anni). un abbraccio stretto.

Anonimo | Giovedì, 13 dicembre 2012 @17:27

Ti leggo ancora, sai?
E leggerò anche il tuo ultimo romanzo.
... con affetto.
Laura, la Sex & the City dipendente.

una a caso | Giovedì, 13 dicembre 2012 @14:28

...ma che monotonia !!!

Fra | Giovedì, 13 dicembre 2012 @13:15

Casatiella depressa...welcome back...

una a caso | Giovedì, 13 dicembre 2012 @09:39

una volta ritrovarsi allo stesso bus-stop e fare del percorso insieme era piacevole e si diventava perfino amici oggi....eccoci qua con le facce "appese" le spalle ricurve,gli occhi vigili e non è solo stanchezza , è delusione ... buona giornata

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.