Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Quell’accendino diede un senso al Natale.

Venerdì, 21 dicembre 2012 @08:47

"Ero riuscita a risparmiare sette scellini e sei pence per comprare un accendino Parker a Walter, il primo regalo che gli facevo in Inghilterra. Quell’accendino diede un senso al Natale".
(Trudi Kanter)
Qualcosa che dia un senso al Natale. Esserci, per qualcuno.

Il Buongiorno di oggi è tratto da un romanzo: "Ragazze, cappelli e Hitler" (scritto da Trudi Kanter, edizioni e/o). E’ la storia vera della protagonista, modista chic a Vienna, e della sua fuga, con il marito, da Hitler, fino a una Londra gelida e dura con gli esuli. Quell’accendino di cui si ricorda ancora il prezzo è il simbolo di un Natale povero, delle piccole cose belle che accendono la speranza. Ma è anche il ricordo di regali perduti, che non facciamo più: accendini, penne, cravatte... Io ricordo ancora le calze, collant fini fini (troppo, sempre odiate le calze velate), che mi arrivavano per Natale da una nonna che aveva fatto la guerra: per me, teenager viziata degli anni del boom economico, ricevere dei collant era quasi assurdo. Per lei (ma l'ho capito solo dopo), era il ricordo di quando anche un paio di calze era un lusso.

Quell'accendino, dunque, mi è piaciuto perché questo è il mio augurio per voi oggi: trovare una piccola luce che accenda la speranza, e seguirla. Ma soprattutto, esserci, per qualcuno a cui vogliamo bene: è il senso del Natale.
A presto, con l’anno nuovo. Che spero cominci con tanti libri peonia sui comodini. Ma soprattutto, tante luci da seguire nella notte.

E visto che è venerdì - Friday Lisa! - la frase di ieri in Lisa globish. Christmas Lisa.

23 commenti

Michela | Martedì, 8 gennaio 2013 @11:46

"Virginia tesoro, sento che dovrei scriverti una lunga lettera. Una lettera interminabile. Pagine e pagine. Ma c'é troppo da dire. Troppe emozioni, troppo Egitto, e troppa inquietudine. In realtà tutto si riduce a una cosa assolutamente semplice: vorrei che tu fossi qui". (Vita Sackville - West) ...ed il tuo commento era: "non riesco a mettere tutto in una lettera, così ti manderò solo un sms: mi manchi. Ma tu saprai leggerci dentro".

LISA | Sabato, 29 dicembre 2012 @22:53

Michela, che bello, mi hai incartata insieme a un vecchio Buongiorno... E quale?

Domo | Venerdì, 28 dicembre 2012 @22:07

Cara Aminta, hai ragione, grazie per avermelo fatto notare. In ritardo porgo un augurio sereno a tutti i navigatori di questo bel mare. Domenico

vali | Martedì, 25 dicembre 2012 @20:13

Forse riesco a fare gli auguri a tutti. Auguri Lisa

Aminta | Martedì, 25 dicembre 2012 @13:00

Errata còrrige...!

Aminta | Martedì, 25 dicembre 2012 @12:59

Ti auguro con ritardo, ma gli auguri sono sempre validi o sbaglio? Buon Natale.Lisacorva. ti penso davanti a un tavolo coperto da una bella tovaglia pressapoco come la mia con tante cosine buone sopra. Buon Natale a tutti voi. Ehi Domo, permettimi di dirti che gli auguri, quando si scrive nel blog, vanno fatti a tutti e mi è dispiaciuto che i tuoi auguri fossero diretti solo a Lisacorva. Io teli faccio ugualmente e anticito quelli di un felice e sereno Nuovo Anno.

Michela | Lunedì, 24 dicembre 2012 @19:46

Ho appena finito d'incartare il libro peonia per la mia migliore amica dell'università. E nel bigliettino d'auguri, le ho incollato un tuo "Buongiorno" ritagliato da City. Quante emozioni!! Buon Natale Lisa!

Lady Chatterley | Lunedì, 24 dicembre 2012 @16:59

Buon Natale Lisa buon Natale a tutti noi riuniti sotto l'abete che non c'è, buon Natale a chi la pensa come me e a chi è in disaccordo, insomma, buone Feste a tutti

Domo | Lunedì, 24 dicembre 2012 @16:00

Auguri Lisa, grazie per i 365 doni che ho ricevuto da te. Domenico

patri fiorista | Domenica, 23 dicembre 2012 @23:04

Sono tornata da mezz'ora dall'ospedale dove è ricoverata una delle ultime due sorelle della mia mamma. Stiamo solo aspettando che ci lasci, e il natale rende tutto ancora più triste e doloroso.Lisa ti auguro un sereno Natale, grazie di tutto. Lila un sacco di auguri profumati di calicanto ho raccolto il primo. Giusy prometto che domani ti chiamo. Un augurio speciale a tutte/i Voi Patri

Maria Grazia | Domenica, 23 dicembre 2012 @18:22

Grazie...e Buon Natale...
ti ho incluso nel mio blog come amici... spero non ti spiaccia!

Lilabella | Sabato, 22 dicembre 2012 @21:57

Giusy e Gabriella mi fate diventare rossa!!! Grazie per le vostre parole. Penso solo che sia bello per noi scambiarci le emozioni e le nostre esperienze. La sensibilità poi è quella che fa la differenza in ciascuno di noi e chi ci dà modo di apprezzare meglio chi abbiamo di fronte. Buone feste a voi!

Giusy | Sabato, 22 dicembre 2012 @15:55

Bello il pensiero di Gabriella per Lila e lo condivido in pieno, perché io, LilaBella, l'ho conosciuta di persona. Sì ho avuto questo piacere. Con l'occasione, saluto un'altra persona speciale che ho avuto modo di sentire al cellulare: la ragazza dei Fiori, la Patri! Adesso basta, devo correre (in bici) il supermercato mi attende.,
Chiaro che Gabriella non è sdolcinata, la sensibilità è tutt'altra cosa...

Gabriella | Sabato, 22 dicembre 2012 @14:32

auguri Lila anche tu nata sul limitare dell'inverno. io "nascerò" il 24 dic. ti volevo ringraziare del pensiero che con me condividi sui ragazzi della feltrinelli per intenderci. ti leggo da tempo non sono mai intervenuta ma ora lo faccio: non ti conosco di persona naturalmente ma mi sembri una creatura che emani poesia e spessore e luce che nasce dalla sofferenza che in te si è tramutata in maggior sensibilità e ascolto dell'altro. ma mi piacciono tutte le amiche del blog anche quelle arrabbiate. so quanto dolore si cela dietro la rabbia e quanto costi tutto ciò. e adoro letteralmente lisa il suo rinascere il suo romanticismo -vero - la sua scrittura. non sono sdolcinata chi mi conosce di persona sa che non dico mai cose che non penso. un augurio di serenità salute e amore a tutte!

Giusy | Sabato, 22 dicembre 2012 @12:14

...esserci per qualcuno a cui vogliamo bene... L'avrò detto e ridetto, Lisa, leggerti è sempre un grande piacere e lo è anche per la Pietra del Carso che ti è grata - meglio grato - ( quando mi metto in postazione abbandono lo scalpello) Quindi i miei più affettuosi auguri sono uniti ai suoi, che estendiamo all'oggetto di una splendida dedica sui petali di una peonia... E auguri, auguri sinceri a tutti e tutte voi che date vita a questo "quotidiano" sempre ricco di pensieri, esperienze, racconti veri.

mari | Venerdì, 21 dicembre 2012 @19:38

hai ragione, è che siamo talmente abituati al natale privato di senso che non ne cerchiamo più nemmeno uno...se trovo qualcosa di bello te lo dico

Lilabella | Venerdì, 21 dicembre 2012 @17:27

Essere la luce, fare la differenza per qualcuno, è quello credo il più bel regalo che possiamo dare e naturalmente ricevere..perché è importante stare insieme a chi si vuole bene. Il regalo può essere anche un pensiero ma tutte le emozioni che riusciamo a dare sono un regalo, anche per il resto dell'anno! Tanti auguri a tutti e a te, Lisa, ed al tuo Consorte ovunque sarete. Merry Christmas!

Francescasièsposata | Venerdì, 21 dicembre 2012 @17:19

Il primo Natale da moglie... Non avevo mai ricevuto un regalo così importante... Auguri a tutti e a Lisa!

anna | Venerdì, 21 dicembre 2012 @16:56

cara lisa trovi le mie risposte nei commenti al brano del 17 dicembre . leggile! ti diranno qualcosa ..............

lia.mo | Venerdì, 21 dicembre 2012 @14:03

Tanti AUGURI Lisa, con serenità e pace.
Anche io ricordo i Natali di quando ero piccola, un solo regalo, inteso come giocattolo, il resto "doveva" essere roba utile.
E' vero che adesso abbiamo troppo, ma un regalo o un acquisto ricco fatto o dicevuto durante le feste, ci fa sentire ricchi: non posso credere che questo sia un male.
Ancora tanti Auguroni di cuore :-*

Barbara | Venerdì, 21 dicembre 2012 @12:39

Mi vengono in mente le prime strofe della canzone di Van Morrison, "Someone like you":
"I’ve been searching a long time
For someone exactly like you
I’ve been travelling all around the world
Waiting for you to come through.
Someone like you makes it
All worth while
Someone like you keeps
Me satisfied. someone exactly
Like you."
Per quanto possibile e nonostante tutto che sia un Natale di letizia

heidi66 | Venerdì, 21 dicembre 2012 @12:08

Cara Lisa, mi hai fatto ricordare il natale di quando ero bambina. A casa mia si usava fare regali "utili": mutande, pigiami, calze di lana che io odiavo perché gli altri bambini ricevevano giocattoli e io dovevo invece aspettare la Befana!
Ma il senso vero del natale è proprio come hai detto, esserci per qualcuno e questo natale ci sarò per la mia mamma malata, per il mio papà tanto stanco per doverle stare vicino, per mio marito ritrovato dopo tanti dolori e incomprensioni e per la mia piccola monella che è un grande regalo dopo tanti anni di infertilità.

Un abbraccio a Maria Grazia, le sono vicina!

Tantissimi auguri a te, ovunque sarai con il Consorte!

Elle | Venerdì, 21 dicembre 2012 @10:32

" Esserci, per qualcuno. "
Fa stare bene anche noi stessi. Sereno Natale .

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.