Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Noi torniamo sempre all’acqua.

Martedì, 14 maggio 2013 @07:18

"Si erano già detti addio quando lei gli chiese: e adesso dove andrai? All’acqua. All’acqua? Noi torniamo sempre all’acqua, disse lui".
(John von Düffel)
Noi torniamo sempre all’acqua.

Il Buongiorno di oggi è tratto da un romanzo che ho letto anni fa, "Noi torniamo sempre all’acqua", Mondadori. Il titolo è bellissimo ed è esattamente come mi sento io: che domani, tornerò all’acqua, il mio golfo, Trieste.

E in particolare sarò alla Stazione Rogers a Trieste per una chiacchierata sui miei libri. Il 15 maggio alle 18.30. Il titolo? "Borders. Il molo Audace e altri confini sentimentali". http://www.stazionerogers.eu/ Vi aspetto!

10 commenti

Bianca | Martedì, 14 maggio 2013 @21:05

Mia nonna, che ricordo molto anziana e simile ad una donna indiana, , raccontava che tutta le sue case erano state vicino, sopra ad un corso d'acqua: il Po quando era ragazza e poi torrenti e ruscelli.
Diceva che l'acqua la chiamava.
Felice soggiorno triestino d'acqua e di sole

Lilabella | Martedì, 14 maggio 2013 @18:40

Anche io sono decisamente una donna di mare! Mi piace il mare, le sue onde pazienti, la sua forza sconvolgente. In presenza del mare non si può mai restare indifferenti. Lisa ti faccio gli in bocca al lupo per domani, perché tu possa riabbracciare la tua città, la tua acqua e le tue fans del luogo ;-)

Domo | Martedì, 14 maggio 2013 @15:49

Se trovate al cinema "il richiamo" di Stefano Pasetto andatelo a vedere, stimo e voglio bene a Stefano e credo che il cinema fatto col cuore e col sudore, Alina docet insieme a tanti altri bravi rgisti, vada sostenuto. Grazie

lucy | Martedì, 14 maggio 2013 @12:27

w il mare.........................................................

LISA | Martedì, 14 maggio 2013 @12:15

Lis@: mi raccomando, ragazza del blog, vieni a salutarmi e fatti riconoscere...

Lis@ | Martedì, 14 maggio 2013 @11:55

L'attesa è stata lunga, ma finalmente sei tornata al nostro mare!
Domani non mancherò, cara Lisa, che piacere!!
La tua omonima "mula de Trieste".

Giusy | Martedì, 14 maggio 2013 @09:49

...e di Stazione Rogers. Ci sono passata di recente, era chiusa ma sono riuscita a sbirciare l'interno attraverso le vetrate.
Interessante l'argomento della tua chiacchierata.

Giusy | Martedì, 14 maggio 2013 @09:40

Bella la tua foto sul molo Audace. Sole e bora. Per me, grande voglia di Trieste

LISA | Martedì, 14 maggio 2013 @08:06

E' vero, Domo. C'è acqua di mare e acqua di fiume (il libro da cui è tratto il Buongiorno di oggi, infatti, è intessuto di ricordi di fiumi in Svizzera e in Germania, altre acque, altri amori): c'è anche acqua ferma di lago. Io sono una donna di mare. Di più: di isole. Quelle che si intuiscono da piazza Unità. Grazie per i bei pensieri per domani!

Domo | Martedì, 14 maggio 2013 @07:51

Cara Lisa, la scorsa settimana ho conosciuto Cesare e Alfredo, classe' 39, due vecchi barcaioli del Tevere che lungo le sponde hanno costruito una piccola casetta dove tutti i giorni, l'orario è fondamentale, alle 11.50, chi c'è mangia con loro i piatti cucinati da una anziana signora -una Sora Lella in miniatura-, loro amica, che per non stare a casa sola cucina per loro e per gli amici che,sempre alle 11.50 attenzione a non far tardi!,si fanno trovare lì.
Mi hanno parlato, off record, dell'acqua, e ho capito che c'è l'acqua di mare e l'acqua di fiume, che ognuna di esse ha il proprio accento e i propri sospiri, che le storie sono diverse.
Mi hanno raccontato che chi decide di farla finita nel fiume è di città perché il mare spaventa intimidisce per quant'è grosso, per la cagnara (frastuono, confusione) che fa.
Che loro non saprebbero vivere senza l'acqua, e che la salutano ogni mattina come un amico caro.
Che sono nati nell'acqua e vorrebbero andarsene vicino l'acqua, piano piano, perché l'acqua di fiume ti porta via, ma sempre senza "fà cagnara".
Gente di fiume, gente d'acqua.
Ps: in bocca al lupo per domani sera.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.