Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Viaggiare è ascoltare il mondo.

Giovedì, 16 febbraio 2017 @07:11

"Perché viaggiare, insieme a leggere e ascoltare, è sempre la via più utile e più breve per arrivare a se stessi."
(Jan Brokken)
Viaggiare è ascoltare il mondo.

Il Buongiorno di oggi, che è anche il mio #spillo su Gioia, è tratto da "Anime baltiche" di Jan Brokken (Iperborea), il libro-viaggio nelle Repubbliche Baltiche che ho letto andando in Estonia. Viaggiare è ascoltare il mondo.

7 commenti

GIUSY | Martedì, 21 febbraio 2017 @17:38

Non mancheremo Artemisia! Bella passeggiata cultural-gastronomica ti sei fatta...con tanto di Giordano Bruno che volta le spalle al Vaticano.

LISA | Martedì, 21 febbraio 2017 @08:58

E' vero, Roma è anche altro. Mi sono persa purtroppo la tanto discussa nuvola di Fuksas all'Eur (la prossima volta!), ma sono andata, anzi tornata, alla Galleria Nazionale, con il nuovo allestimento della nuova direttrice Cristiana Collu. Non cronologico. Luminoso. Intrigante. La sala iniziale, con Canova che si specchia sui 32 m circa di mare di Pino Pascali, l'antico e il moderno insieme, è straordinaria. Un bel modo per proiettare Roma nel futuro. Per quanto è possibile.

roma | Martedì, 21 febbraio 2017 @07:47

la roma delle tradizioni ...... ma oggi roma è ben altro nex time avvisaci ti facciamo scoprire che anche qui è arrivato il futuro ...... interessantissima la mostra ma i romani cominciano ad andare al mare .....l'inverno è stato una promessa di primavera ..

LISA | Lunedì, 20 febbraio 2017 @17:13

Che complimento, Giusy! Grazie. A proposito di viaggi: sono stata a Roma per lavoro, e ne ho approfittato per vedere la mostra di Artemisia (di cui vi parlerò presto!). Ne ho approfittato anche per cacio e pepe al Testaccio, granita di caffè e doppia panna alla Tazza d'Oro, e pizza bianca con mortadella comprata a Campo de' Fiori...

Lilabella | Venerdì, 17 febbraio 2017 @23:50

O forse il viaggio più grande è quello che facciamo ascoltando noi stessi e chi ci viene incontro durante i giorni della nostra vita.

Giusy | Venerdì, 17 febbraio 2017 @18:30

Vero: viaggiare è ascoltare il mondo.
non penso che i gruppi di turisti guidati da una guida con tanto di bandierina sappiano ascoltare e capire. Saper viaggiare come tu fai è tutt'altra cosa.

Acerbina | Giovedì, 16 febbraio 2017 @09:34

Perché viaggiando si espone il proprio sé altrove, fuori dai percorsi battuti.
Così come nell'innamoramento, si espone il proprio sé all'altro.

Acerbina riflessiva, stamani

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.