Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Poter dormire il sonno di una rosa.

Sabato, 6 giugno 2020 @08:34

"Rosa, contraddizione pura, voglia
di essere il sonno di nessuno
sotto tante palpebre"
(Rainer Maria Rilke)
Poter dormire il sonno di una rosa.

Per me Rilke sono le Elegie duinesi, criptiche, aeree e difficili, che scrisse nel castello di Duino, sul golfo di Trieste. Ma in questi giorni in cui mi sto godendo le rose sontuose di inizio giugno, nel mio giardino e nelle passeggiate al roseto della città, ho aperto un piccolo libro di suoi versi dedicati tutti alle rose, e scritti stranamente in francese. È il regalo di un’amica, Isabella. Quanti regali in questi giorni dalle amiche lontane! Si intitola semplicemente "Le rose", Passigli Poesia. Ma più di tutto mi hanno colpito i versi che – nato a Praga, morì nel 1926 in Svizzera – volle come epitaffio sulla sua tomba, e che sono a epigrafe del libro. Quelli del mio Buongiorno. Eccoli nella lingua di Rilke, il tedesco:

Rose, oh reiner Widerspruch,
Lust,
Niemandes Schlaf zu sein,
unter soviel Lidern.

0 commenti

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.