Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ti scrivo per non perdermi.

Venerdì, 11 giugno 2021 @08:27

"Forse è proprio per questo che ti scrivo. Perché ti ricordi della versione migliore di me. Mi basta scrivere il tuo nome in cima alla pagina per sentirmi un poco più pulita".
(Eshkol Nevo)
Ti scrivo per non perdermi.

Non avevo ancora letto "Tre piani" dello scrittore israeliano Eshkol Nevo, anche se avevo il romanzo (Neri Pozza, of course) nella pila dei #librichemiaspettano. Poi ho visto il trailer, o teaser, di Nanni Moretti, che dal libro ha tratto un film che presenta adesso a Cannes. Che dire? Il libro mi chiamava. L’ho letto in una settimana: la storia di tre donne, nei tre piani dello stesso condominio. Mi è piaciuto molto. E adesso aspetto il film. Con un pensiero grato a chi ci sa raccontare delle storie: Nanni Moretti, certo, ed Eshkol Nevo, bello oltre che bravo, che avevo incontrato e intervistato anni fa a Tel Aviv, in un caffé che ora non esiste più, La tazza d’oro. Quando il mondo era tondo.

2 commenti

LISA | Domenica, 13 giugno 2021 @10:19

Buongiorno Sabrina! Il libro lo consiglio, sto ancora pensando quale donna nei tre piani della casa mi ha più colpito (forse la seconda, una storia un po' allucinata e allucinatoria, come tutte le fascinazioni d'amore: da lì ho sfilato la frase, lei che scrive alla sua migliore amica lontana). Ma sono davvero molto curiosa di vedere cosa ne farà Moretti.

Sabrina | Domenica, 13 giugno 2021 @00:19

Citazione molto interessante.. Moretti non mi piace molto, ma il libro mi ispira. La trama mi ricorda un libro per bambini che abbiamo letto a scuola pochi giorni fa, "Meravigliosi Vicini": se vi piace la letteratura per bambini, lo consiglio. Buona domenica a tutti!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.