Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Chiedilo al vento.

Venerdì, 8 ottobre 2021 @14:52

"È un momento difficile per essere umani. Sappiamo troppo e troppo poco.
La brezza ha bisogno di noi? E la scogliera? I gabbiani?"
(Ellen Bass)
Chiedilo al vento.

Mi sono messa in tasca queste parole per questi primi giorni d’ottobre: in Sicilia. Taormina, i vigneti dell'Etna, Noto, e finalmente Ortigia. Già, perché ho sognato per anni di andare a Ortigia, e finalmente ci sono arrivata, ho camminato per le strade tra le case barocche, mentre la luce si faceva bianca e rosata. Lo sognavo da quando ho trovato, anni fa, in un albergo (sembra una cosa frivola ma è successo anche a uno scrittore che amo e conosco, André Aciman) i primi prodotti Ortigia con quei profumi e quel packaging stupendo... e alla fine ho intervistato la fondatrice, una simpatica talentuosa inglese. Questo solo per raccontarvi come a volte è una piccola cosa che ci guida a scoprire il mondo. Mi porto dentro non solo la luce e il vento, ma anche piatti da chef (lo spaghettone ai ricci di mare e burro alla liquirizia!), granite al caffè e mandorla (con la panna ovviamente), palazzi con il segno del passato, come un Grand Hotel per cui impazzirebbe Wes Anderson, e dove ho dormito, il Grand Hotel Timeo a Taormina, o le piastrelle segnate dal calpestìo della vita a  Palazzo Castelluccio, e poi la visione del futuro, con i giardini di  Radicepura... Sicilia a ottobre. Quanta luce. 
E poi la luce di Trieste, la Barcolana, la bora. Quanto vento e quanta luce.


I versi della poetessa americana li ho letti su Poesia, la bella rivista di Crocetti Editore. Sono tratti da "The World Has Need Of You", eccoli in inglese:

"It’s a hard time to be human. We know too much
and too little. Does the breeze need us?
The cliffs? The gulls?"

2 commenti

Lilabella nuova | Mercoledì, 20 ottobre 2021 @13:00

Dimenticavo! La Sicilia non l'ho mai visitata e mi piacerebbe proprio fare un viaggio lì, credo sia stupenda.

Lilabella nuova | Mercoledì, 20 ottobre 2021 @12:59

Mi dispiace non riuscire a dedicare più il tempo di prima a te Lisa, ai tuoi racconti e ai tuoi bei buongiorno. Questa poesia la adoro, la sento mia perché amo il vento che sembra mettermi in contatto con la mia pelle e mi faccia sentire appieno le emozioni che riguardano la natura. Probabilmente a volte il segreto della vita è quel sentirsi liberi come il vento, liberi di lasciarsi andare in quanto esseri umani senza appunto pretendere di sapere troppo. Un sorriso per te Lisa. Lila
P.S. Ieri ho visto anche la tua storia su Instagram con la frase di Murakami, sei sempre spunto di pensieri belli.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.