Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Resisti, cuore.

Venerdì, 1 aprile 2011 @08:16

"Tu sei ben nascosto mio cuore
Là nel tuo rifugio
Nessuno ti vede
Ben sicuro tu batti
Ma nessuno ti colpisce
Dimmi mio cuore dimmi
Il terrore
I berretti
I carri armati
Non ti colpiscono
Al sicuro dai proiettili
Ma mio cuore
Tu credi
Tu credi ai fuorilegge
Il loro sangue scende in te
E brucia, brucia
Come fuoco di fiamma
E le tue lacrime mio cuore
Sono indegne di te
Tu dovresti balzare
Scagliarti
Gridare
E non piangere"

(Nadia Guendouz)

Lotta, cuore. Resisti.

Libia, Siria, Yemen… Ma i versi che ho scelto oggi per City sono stati scritti alla fine degli anni Cinquanta, quando a bruciare era l’Algeria, all’epoca ancora colonia francese (diventò indipendente nel 1962). E sono stati scritti da una donna.
Sono tratti da un vecchio libro un po' sgualcito trovato in un bookcrossing: "Poeti algerini", Guanda, stampato nel 1966. Un bookcrossing in farmacia: proprio dove cerca i libri Stella, la protagonista eurostressata del mio "Glam Cheap".

E visto che la poesia di oggi è stata scritta in francese, la trovate, proprio in francese, nella parte "globish" del blog: è il Buongiorno del venerdì.

8 commenti

Fiorenza | Domenica, 3 aprile 2011 @20:45

forse sarebbe meglio smetterla di parlare di cuore. Cos'è il cuore?, è un muscolo, e lo sappiamo bene,,, superfluo spiegare le sue funzioni, vero? Quindi potrei tradurre il "cuore" della poetessa algerina con qualcosa che assomiglia a corpo e mente.Lotta e resisti! ma quanta retorica nella poesia e nei nostri post. Compreso il mio.

una a caso | Domenica, 3 aprile 2011 @08:48

ci vorrebbe un cuore per ogni situazione è tutto sempre più difficile da sopportare

Aminta | Sabato, 2 aprile 2011 @20:18

questi versi mi fanno pensare a temi ben noti. Avete ascoltato le parole di Gino Strada ? (Emergency, per chi non lo sapesse). Io non parlerei di cuori ma di corpi o, se vogliamo, di cuori racchiusi nei corpi. .

Lila | Sabato, 2 aprile 2011 @15:28

Ma si può impedire ad un cuore di non piangere?
Buon fine settimana Lisa!

daniela | Sabato, 2 aprile 2011 @12:43

Anche oggi, passando di qui, ho trovato qualcosa che ha parlato al mio cuore.. come questa bellissima poesia. Sì, questa in particolar modo. Grazie Lisa.

Lady Chatterley | Venerdì, 1 aprile 2011 @22:33

E' vero Sabrina, la situazione fa paura, e spero anch'io che non ci si debba ritrovare a usare le stesse parole. condivido la tua opinione.

Giusy d'antan | Venerdì, 1 aprile 2011 @14:51

Accade spesso che Lisa stimoli la mia curiosità un po' sopita. Poesia abbastanza complicata per la scrivente ma ora ho capito, almeno credo, forse solo in parte. Vedo un cuore al quale è impedito di agire come vorrebbe. Percepisco una sofferenza "costruttiva".

Sabrina | Venerdì, 1 aprile 2011 @14:26

Questa poesia è bellissima. Penso che la resistenza sia dura e che dilani le persone dell'animo... Ora che la situazione mondiale fa paura, spero che non ci ritroveremo ad usare le stesse parole. Interessante il bookcrossing, ma qui l'ho trovato solo nel bar di una biblioteca... Buona giornata a tutti

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.